Loading...
Regolamento2018-07-11T23:08:33+00:00

REGOLAMENTO GENERALE DELL’ORATORIO

Art.1

L’oratorio è un ambiente accogliente educativo ed evangelizzante.

Il regolamento dell’oratorio è quindi una raccolta di indicazioni che vuole custodire queste sue caratteristiche:

  • è un ambiente accogliente: ogni presenza è benvenuta;
  • è un ambiente educativo: richiede ad ogni persona presente il rispetto di alcune regole di comportamento;
  • è un ambiente evangelizzante: il legame con il Vangelo deve essere presente.

Suo responsabile legale è il parroco pro tempore, che è riferimento ultimo per quanto riguarda ogni attività ed iniziativa che si svolte in oratorio.

Art. 2 Comportamento richiesto agli utenti dell’Oratorio

Chi intende frequentare l’Oratorio si impegna a:

  • avere cura dei più piccoli;
  • relazionarsi con gentilezza, educazione e rispetto di tutti;
  • condividere ciò che viene messo a disposizione, non utilizzare in modo esclusivo i giochi, le sale e le attrezzature, ma lasciare che a turno possano giocare tutti quelli che lo vogliono e riconsegnare attrezzature e giochi;
  • è vietato l’uso improprio delle attrezzature;
  • rispettare gli orari di apertura e chiusura;
  • è fatto divieto di introdurre e di asportare dai locali dell’Oratorio cosa alcuna, senza autorizzazione del parroco;
  • non rovinare mobili, pareti, servizi ed in generale tutta l’attrezzatura e rispettare la struttura, anche all’esterno, comprese le zone adiacenti (piazzale, prato, giochi all’aperto, ecc..) ricordando quanto previsto all’Art. 5 del presente Regolamento Generale;
  • l’Oratorio è per te, ma non è roba tua, è anche per tutti gli altri. Chi viene dopo di te trovi ogni cosa in ordine, pulita ed efficiente. Se rompi qualche cosa dillo subito al responsabile di turno;
  • tutti possono sbagliare. Solo i migliori sanno chiedere scusa ed assumersi le proprie responsabilità;
  • vigilare sul corretto comportamento di chiunque sia presente nell’Oratorio ed evitare atteggiamenti di disturbo durante lo svolgimento delle varie attività;
  • qualunque contestazione relativa ad inconvenienti che si verifichino nell’ambito delle attività svolte dall’Oratorio, deve essere presentata al parroco, o anche tramite cassetta Reclami e Suggerimenti per il buon funzionamento dell’Oratorio;
  • usare una condotta ed un linguaggio corretti e rispettosi di persone e cose ed in particolare non bestemmiare;
  • è vietato fumare, tranne nell’area adibita a posteggio, è inoltre proibito in modo tassativo introdurre ed assumere alcolici;
  • non sporcare, utilizzando i cestini per buttare le cartacce e gli appositi contenitori per la plastica e le lattine, rispettando sempre i criteri previsti per la raccolta differenziata;
  • non introdurre oggetti pericolosi, che possano recare danno a persone o cose (es. coltelli, taglierini, petardi, ecc.);
  • è vietato introdurre attrezzature proprie all’interno dell’oratorio, se non autorizzate dal parroco;
  • è vietato l’ingresso agli animali, tranne nell’area posteggio con museruola e al guinzaglio;
  • lasciare puliti i servizi igienici dopo essersene serviti, evitando in particolare di provocare intasamenti allo scarico;
  • l’acqua è un bene prezioso: non sprecarla;
  • parcheggia con ordine biciclette, moto, auto, negli appositi spazi, lasciando libere le vie di accesso carrabile e pedonali;
  • tenere contegno corretto sotto ogni aspetto (vestito, rapporti, relazioni, ecc.) evitando atti contrari al decoro e alla buona educazione;
  • tanti e diversi sono i modi di vivere l’Oratorio, ma quello che è importante è partecipare per costruire per noi e per i più piccoli un luogo accogliente;
  • fra tutti coloro che frequentano l’Oratorio si instaura un Patto educativo;
  • tutti coloro che vogliono accedere ai servizi e alle attività oratoriali, devono fare l’iscrizione attraverso il tesseramento compilando il modulo allegato a questo regolamento;
  • a tutti è chiesto di fare la propria parte per vivere bene quanto indicato e per creare un’ambiente in cui ognuno possa vivere nella gioia della fede.

Art. 3 Orari di apertura

Gli orari di apertura della struttura verranno decisi dal parroco ed esposti all’esterno della struttura, in modo da assicurarne la massima visibilità. L’apertura della struttura durante altri orari dovrà essere previamente autorizzata dal parroco o dalla persona a ciò delegata.

Art. 4 Utilizzo degli spazi e delle strutture

Tutti gli spazi possono essere utilizzati da Associazioni, Gruppi previa richiesta (specificando l’attività da svolgere) al parroco il quale consultato il Consiglio di Oratorio valuterà la disponibilità e la modalità d’uso della struttura.

Art. 5 Responsabilità e danni

  • Nel caso in cui si verifichino danni a persone o cose, il parroco consultato il Consiglio di Oratorio, si riserva di conferire mandato per agire nei confronti dei responsabili ovvero, se minori, nei confronti degli esercenti la potestà, al fine di ottenere il risarcimento conseguente.
  • Poiché l’Oratorio è un luogo privato aperto al pubblico e tutelato, in quanto tale, dal Codice Civile e Penale, chiunque compia atti contrari a quanto esposto nel regolamento e, seppur richiamato più volte, persista nei medesimi comportamenti, verrà allontanato dall’Oratorio per un tempo che sarà valutato dal parroco. L’ingresso in Oratorio di una persona allontanata potrà venire considerato violazione di domicilio/proprietà.

Il presente regolamento ha validità di un anno ad experimentum

Palermo 09 Luglio 2018