Storia

/Storia
Storia2018-07-12T01:01:02+00:00

dicembre 2009

dicembre 2009

Il 16 dicembre 2009 monsignor Francesco Muscarella, nella sua qualità di legale rappresentante pro tempore della parrocchia SS. Cosma e Damiano, chiede all’arcivescovo di Palermo l’autorizzazione per poter acquistare il terreno di via Sferracavallo su cui costruire una nuova chiesa parrocchiale.

maggio 2010

luglio 2010

luglio 2010

Si arriva così al decreto del 12 luglio 2010 con il quale la parrocchia è autorizzata all’acquisto del terreno per un importo di 358.000,00 euro di cui: 200.000,00 mediante accensione di un mutuo ipotecario a carico della parrocchia e per i rimanenti 158.000,00 euro mediante contributo dell’Arcidiocesi di Palermo.

ottobre 2010

ottobre 2010

La parrocchia diventa così proprietaria del terreno con atto dell’11 ottobre 2010. Sul piano regolatore del Comune di Palermo però l’area acquistata risultata da sempre destinata a V5, ovvero alla realizzazione di impianti sportivi.

giugno 2013

giugno 2013

Negli anni successivi all’acquisto del terreno, la Parrocchia riscontrava numerose difficoltà per ottenere il cambio di destinazione urbanistica, a questa si era aggiunta la difficoltà di redazione del progetto considerato che le norme tecniche di attuazione e il regolamento edilizio fissavano dei limiti di cubatura (3 mc/mq ed un rapporto di cubatura del 20%). Secondo il giudizio dell’ufficio tecnico della Diocesi, quindi, tale limitazione rendeva impossibile la realizzazione di una moderna chiesa.

giugno 2016

giugno 2016

Considerate le difficoltà riscontrate non risolvibili, il parroco pro tempore, reverendo Massimo Pernice, legale rappresentante della parrocchia dal 2014, affida l’incarico di redazione di un progetto per la realizzazione di un impianto sportivo polivalente per lo svolgimento delle attività oratoriali. Tale progetto, presentato al Comune di Palermo, riceve l’approvazione e il parere positivo di conformità urbanistica in data 21 giugno 2016

gennaio 2017

gennaio 2017

Lo stesso progetto viene presentato in Curia e in data 27 gennaio 2017 riceve parere favorevole del Collegio dei Consultori e del Consiglio Diocesano per gli Affari Economici che, in seduta congiunta, danno consenso alla sostituzione del progetto per la realizzazione della chiesa con quello relativo alla realizzazione di impianto polivalente per lo svolgimento di attività oratoriali.

giugno 2017

giugno 2017

Il 30 giugno 2017 si riunisce presso la parrocchia il Consiglio privato per gli affari economici e, alla presenza di un delegato della Curia, ha luogo la gara d’appalto per l’assegnazione dei lavori a una delle ditte che hanno presentato richiesta di partecipazione al bando per la realizzazione dell’impianto. La ditta vincitrice è la A.T.I “MI.VI. Costruzioni/Tao.Mar s.r.l.”

settembre 2017

settembre 2017

L’ultimo passaggio che da l’avvio alle procedure è quello dell’1 settembre 2017 quando l’Arcivescovo di Palermo Corrado Lorefice, esaminati gli atti, autorizza il parroco don Massimo Pernice ad avviare la costruzione dell’impianto polivalente. L’8 settembre 2017 si aggiudicano i lavori alla A.T.I “TAO.MAR s.r.l. (capogruppo) – MI.VI Costruzioni s.a.s. (mandante). L’importo dei lavori ammonta a 338.090,60 euro ed è finanziato per 250.000 euro con i fondi dell’8 per mille e per la rimanente parte dalla comunità parrocchiale.

novembre 2017